Una Canzone di Pace 2012

 
 

Una canzone di pace 2012

 Una serata di musica e di festa contro ogni forma di violenza per mantener viva la speranza


di Cristofaro Palomba

Anche quest’anno la Canzone di Pace, che ormai tradizionalmente chiude un anno di attività e di impegno dell'Associazione "Scuola di Pace", ha, con la gioia della musica e con canzoni di pace, concluso un anno di impegno e di solidarietà di tanti volontari, studenti e docenti.
Questa XII edizione della Canzone di Pace si è svolta al Teatro “Totò” con grande partecipazione di pubblico coinvolto ed attento.
Assemblee sul tema delle "Periferie", Scuola di Italiano per immigrati, attività con le scuole, musica, teatro e tanto altro hanno trovato in questa serata il loro momento culminante.
Gli eventi drammatici di Brindisi (con la bomba alla scuola e morte della studentessa Melissa) hanno , purtroppo, steso sulla serata un velo di tristezza e di consapevole partecipazione al dolore delle famiglie dei ragazzi e delle ragazze coinvolte nel vile attentato, ma hanno  anche  spinto la Scuola di Pace a non fermarsi nella certezza che anche la festa è un forte antidoto contro la rassegnazione e un momento di reazione contro quanti con la violenza vorrebbero spegnere la speranza.
La serata è stata aperta dalla rete "Co' mar" e dal filmato "Polvere leggera", dedicato a Felice Pignataro, con i giovani del gruppo teatrale "Delirio creativo"  che avevano partecipato portando il loro forte contributo al successo del carnevale del Gridas a Scampia.
E' seguita la partecipazione ormai tradizionale dei "Gatta Blu" che hanno anche preparato, con il loro laboratorio di ceramica, tutti i premi della serata. E’ stato, fra l’altro, istituito un premio speciale “Gatta Blu” da assegnare al gruppo che si è distinto per la sua fedeltà e costante partecipazione all'esperienza della Canzone di pace.
È stata inoltre ospitata la Sfilata Made in Castel Volturno con abiti della coop. Altri Orizzonti by Jerry Masslo realizzati da ragazze immigrate nella sartoria sorta in una villa confiscata alla camorra.  Il ruolo centrale della serata è stato, ovviamente, quello svolto dalle canzoni in gara che ogni anno danno a questa serata il vero senso di partecipazione dei ragazzi e delle ragazze con i messaggi rilanciati dalla loro musica.


Le canzoni:
MI ACCETTERAI Cantata da Giovanni Caputo con la sua band;
IO NON CI STO Cantata da Dignità e Bellezza;
VELE DI CEMENTO Cantata da Diego Petruz;
LET STOP THE WAR Cantata dai Ras Bamba;
LIRICA FUMATA Cantata da Vincenzo Ciancia;
“COMPONERE” Cantata blues per la pace , Cantata dagli Arabesco;
HERAT Cantata dai Pietra Angolare;
PACIFISMO Cantata dagli Echi Flegrei;
FORSE C’E’ LA GUERRA Cantata da Aldo Granese & la Diaspora Band;
HO FATTO PROPRIO COME MARINELLA Cantata dai Gatta blu;

I testi poetici delle canzoni hanno dato forza al messaggio e la musica ha dato alle parole le ali per volare..
Non è mancato un momento teatrale, grazie alla performance del gruppo “I Refrattari” che hanno interpretato brani tratti dalla Gatta Cenerentola, applauditi ed apprezzati dal pubblico.
Hanno svolto il ruolo di presentatori e presentatrici, insieme a Lello Bruno immancabile mattatore della serata, le ragazze e ragazzi del gruppo teatrale della "Scuola di Pace".
Il Presidente dell'associazione Corrado Maffia ha letto l’appello di Pax Christi al capo dello Stato, perché il 2 giugno non sia la festa dei militari e delle armi, ma una vera festa della Repubblica con la partecipazione di quanti, con il loro impegno, costruiscono con la loro solidarietà e con i loro percorsi di pace una società più giusta, più solidale, più pacifica.
Come consuetudine anche questa Canzone si è conclusa con le premiazioni. La Canzone di pace, come tutti sanno, non è un festival della canzone, che ha la sua ragion d’essere nei premi che assegna, ma la stessa partecipazione è un premio per tutti i partecipanti. Tuttavia, per stimolare un sempre maggior impegno nell’elaborazione di testi e musiche che siano validi veicoli dei messaggi che propugnano, vengono assegnati dei simbolici riconoscimenti di gradimento che per il 2012 sono stati:

  • Canzone di pace 2012 e anche migliore musica:

Forse c’è la guerra cantata da Aldo Granese & la Diaspora Band;     

  • 1° Premio sez. associazioni:

Io non ci sto cantata dal gruppo Dignità e Bellezza

  • Miglior testo:

“Componere” Cantata blues per la pace, cantata da Arabesco.         

  • Premio speciale “Gatta blu” al gruppo Pietra angolare.